Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pensieri’

“ciao tesoro, sono tre settimane che non ti fai sentire….riccardo ti ha mollata vero?”

“sì, mamma….l’hai letto sul blog?”

“no, me lo sentivo e basta…ma tranquilla amore, si chiude una porta e si apre un portone”

“ecco veramente…forse ….quel portone si è già aperto”

“tesoro l’importante è che sei felice”

“e però ecco…sei seduta?”

“no, perchè”

“perchè è di como e l’ho conosciuto su internet”

“tranquilla, mi fido del tuo giudizio e poi era tanto che non ti sentivo così serena”

“mammina, non so cosa succerà ma so che voglio stare bene”

Annunci

Read Full Post »

CINEMA
* Avatar non mi è piaciuto, le scene di combattimento mi fan calare il livello di attenzione
* il 3D è curatissimo ma la trama non esiste e c’è pure qualche buco di sceneggiatura
* andava visto perchè passerà alla storia…e vabbè

IO
* parlare fa bene anche se non arrivi ad una soluzione
* razionalizzo tutto e non mi godo nulla, vorrei tenere tutto sotto controllo perchè temo il vaso di pandora
* si è fatta l’ora di entrare in analisi
* voglio volermi bene
* ho comprato una pianta e non è un buon segno

MUSICA
* ci sono canzoni, che da anni,  mi fanno scendere una lacrima….
carmen consoli_blunotte
bluvertigo_always crashing in the same car (david bowie)
* ci sono canzoni, che quando le canto, fanno scendere una lascrima agli altri…
oro_vivo per lei
mina e celentano_acqua e sale
* i video li ho scelti “accazzo”

Read Full Post »

Che se avessi intitolato il post “san valentino di qualche anno fa” non avreste mai letto!

Odio il romanticismo finto e un po’ obbligato, di quelli che ti devono per forza aprire la portiera e pagare sempre per te.
E non si tratta di un rigurgito di femminismo, forse son solo brutte relazioni passate che lasciano qualche macchia qua e lá.
O forse solo un orgoglio cosí grande che mi fa urlare “non ho bisogno di te”.

Il romanticismo é in un msg affettuoso, in un abbraccio…basta poco ma sincero.

E al liceo, per san valentino, il fidanzatino dell’epoca, mi regalò una rosa e un anello.
Ci rimasi male, non aveva capito un cazzo, si era chiuso in uno stereotipo senza cuore.
Non mi conosceva (e dopo un anno e mezzo di frequetazione è grave): i fiori mi stan sulle balle e i gioielli oltre i 5 euro pure…che non ho manco i buchi alle orecchie io!

Due anni fa, per il mio compleanno, il coinquilino mi ha regalato un dizionario etimologico (e giú tutti a ridere adesso)…e io ho pianto…aveva capito tutto di me.

Read Full Post »

In questi giorni dovrei/vorrei scrivere qualche recensione (in bozza da giorni), far partire un paio di progetti, sistemare casa e pure studiare.
Ma non tengo voglia e (maestra scusi ma..) ho anche un mal di testa perenne.

E allora vado giú di twitter e friendfeed (che ció scazzo e sta volta non metto manco i link)…e ti bevi un po’ di chupiti con una vecchia amica che serve sempre.

E poi una mattina ti svegli e realizzi che i tuoi amici sono lí, anche un po’ in pensiero per te, che in questo periodo non sei al top.
E ti chiamano e ti scrivono e si preoccupano che son tre giorni che scrivi poco e niente.
E scopri, piacevolmente, che alla fine il blog è una cosa non solo tua.
E scopri che ci son amici di tutti i giorni che qui scoprono una cristina diversa…forse più cazzona, forse più seria.

E ti trovi a riflettere sulle tue mille è mille sfaccettature, sulla tua incapacità di essere due volte la stessa cosa, sull’impossibilità di rientrare nello schema di qualcuno.

E finisce che ti chiedi se sia giusto essere sempre quello che vogliono gli altri, se sia giusto fare sempre quello che tutti si aspettano.

Read Full Post »

PREMESSA: è difficile capire dall’esterno, quando non si prova in prima persona…pensare di prendere un treno e ODDIO andare ad un aperitivo che GENTE che non conosci!!! ma che sei pazza? 

Ti capita di conoscere persone su friendfeed, di star lì, a volte a cazzeggiare, a volte a parlare di cose serie, a volte a convincerli che un bb è meglio di un iphone.
E poi ti capita di conoscerle, in carne ed ossa, oltre una tastiera, oltre un avatar e ti sorprende l’affinità che hai con loro.
Ti sorprende scoprire quante cose sanno di te, la sintonia, la capacità di farti ridere.

Sono state settimane veramente difficili e ieri sera mi avete fatto tornare il sorriso, quello grande, spontaneo e sincero.

grazie a tutti

Read Full Post »

Dice il saggio “tira più un pelo di figa che un carro di buoi” e ultimamente mi sto sentendo molto bue.

Ah, mammina, forse dovevi farmi più stappona che la vita di tutti i giorni sarebbe stata più facile.
Ah, mammina, io la carta della simpatia me la gioco ma non basta.
Ah, mammina, ho provato anche la carta dell’intelligenza ma poi arriva quel pelo e cattura l’attenzione.

Vabbè, guardiamo il lato positivo, in questo post c’e’ la parola “figa” che gioverá alla mia indicizzazione sui motori di ricerca.

Read Full Post »


Un pensiero piccolo, continuo, ripetitivo, una cosina da niente che peró batte incessantemente sempre sullo stesso punto.
Una gocciolina umida e soffice che tra qualche millennio avra’ eroso la pietra.

Read Full Post »