Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘visto in giro’ Category

Abbiate il coraggio di ammetterlo!
Dopo questi 3/4 mesi di post totalmente personali, un po’ cominciavano a mancarvi i post a tematica blackberriana.

No? Veramente? Pazienza, sentitevi liberi di passare oltre ma sappiate che l’app WordPress per bb ha subito un aggiornamento niente male.

L’applicazione, scaricabile da bb app world, é ora arrivata alla versione 1.2.1 che rinnova la grafica interna e aggiunge la funzione “statistiche”.
Chi possiede un bb ed un blog su piattaforma wordpress (sia con dominio proprio che su wordpress.com) NON puó esimersi dall’avere questa app.

Cosa ci offre questa applicazione?

PUBBLICAZIONE:
Possibilità di inserire nuovi post, modificare post giá esistenti, inserire post privati (e quindi non visibili da tutti), salvare bozze di post, inserire link e immagini, taggare e categorizzare.

COMMENTI:
Visualizzazione commenti, inserimento nuovi commenti, moderazione degli stessi.

GESTIONE:
Organizzazione e utilizzo di più blog insieme con un’unica applicazione, creazione e modifica di pagine del blog, visualizzazione delle statistiche.

Assolutamente da provare!!!

Ah, ovviamente questo post è stato scritto dal bb usando l’app di WordPress.

Read Full Post »

[Sono sul treno, as usal, oggi pomeriggio, arrivata a casa, darò un senso a questo post aggiungendo qualche link, lo prometto!!]

Non so dare una risposta assoluta e valida per tutti.
Ognuno di noi vive i social network in modo personale e ne fa un uso diversificato in base alle sue esigenze, ma posso dire perché, nonostante tutto, io uso ancora twitter.

Ho aperto l’account anni fa, quando di internet ci capivo poco e niente, quando il massimo del mio essere social era avere un blog.
I primi contatti aggiunti? @fran e @giovy di cui leggevo già il blog.
Fu una rivoluzione nel mio modo di vivere e vedere la rete!
Non erano piú persone che leggevo tramite un feedreader, erano persone che condividevano con me e altri millemila la loro giornata…ne rimasi folgorata e cominciai ad usarlo in modo ossessivo compulsivo.

Poi sono passati giorni, mesi, anni e sono entrati in gioco altre forme di blogging, microblogging, social networking e chi più né ha piú né metta….e quindi? Che farsene di Twitter?
Oggi a supportare la mia necessitá di lurking nella vita altrui c’è Friendfeed, Facebook, Latitude…ecc ecc ecc.

E allora, perchè continuo ad usare Twitter?
Uno strumento che negli anni si è evoluto poco e che in fin dei conti permette un’interazione piuttosto limitata con gli altri utenti?

La risposta é semplice! Twitter è la mia finestra sul mondo.
Sono iscritta a pochi utenti, occhio e croce non supero la quarantina ma sono selezionatissimi.
Sono persone che conosco più o meno dal vivo e di cui sono veramente interessata a sapere. Persone che voglio leggere veramente, perchè non è friendfeed con la sua homepage che scorre veloce e (quasi) inarrestabile!
Oppure sono servizi che si sono lanciati alla scoperta del mezzo, info in tempo reale sul tempo, sulle nuove uscite di app per blackberry, dirette calcistiche, dirette dai consigli comunali, ecc ecc.
Le persone e i servizi stanno lì, nella mia timeline e ogni tanto vado a sbirciare.

Ecco, tutto questo non sono riuscita a trovarlo da nessuna altra parte.

Adesso vi lascio e vado a controllare un paio di timeline.

Read Full Post »

C’era il pranzo, c’erano i cugini di secondo grado che non vedevo da un po’, c’erano gli zii che mi stanno sul cazzo e quelli che avrei voluto come genitori, c’erano le tavolate, c’era l’alcool, c’erano perfino le bomboniere.
E come ogni matrimonio che si rispetti c’era chi l’ha trovato fantastico e chi noiosetto.
Io mi sono divertita, mi sono stancata, ho mangiato piuttosto bene (anche se, da fogna che sono, avrei voluto mangiare di più) e avevo capito sin dall’inizio che sarebbe stato tutto tranne che un barcamp.

Read Full Post »

Avevo aperto da poco il blog, un giorno ero su google e facevo un po’ di ricerche per la tesi (le porte liminari nei film) e mi imbatto nel tuo blog (in limine).
Tu vivi a roma e lavori sui set cinematografici, io ho smesso da poco di fare quel lavoro e mi ritrovo in ogni tua frase.
Ci leggiamo per mesi, anni, senza mai conoscerci fino ad un anno fa.
Giri mezza italia, cambi lavoro, ti innamori e tra mille difficoltà ti trasferisci vicino como e io?
Prendo una botta fortissima in testa, mi innamoro, cambio cittá e mi trasferisco a 3 km da te.

Se non é destino questo?!

Read Full Post »

Che mentre aspetti al binario vedi persone scendere e salire da altri treni ed è stupendo osservarne i volti.
Fratelli e sorelle, madri e figli, innamorati che si incontrano emozionati e si fondono in lunghi abbracci, indifferenti a ciò che li circonda.

Read Full Post »

Va bene che ho passato gli ultimi 45 minuti al telefono con un’amica a raccontare i miei fatti piú intimi e personali delle ultime settimane (sì, non conosco il concetto di privacy).
Va bene che ti é capitato di stare seduto vicino a me sul treno e inevitabilmente hai ascoltato tutto.
Va bene che il viaggio é noioso e due chiacchiere fanno piacere.
MA
Un approccio un po’ piú fantasioso sarebbe stato gradito.

“di dove sei te?”
“Torino, perché?”
“No cosí, per sapere. E fai spesso torino milano?”
“Mi capita” (segue apertura di un libro e finta lettura)

Sì sono una merda
Sì odio gli approcci poco fantasiosi
Sì oggi non ho voglia di parlare con uno sconosciuto di 45 anni con lo stivale pitonato e la tracolla con le borchie.

Read Full Post »

PREMESSA: è difficile capire dall’esterno, quando non si prova in prima persona…pensare di prendere un treno e ODDIO andare ad un aperitivo che GENTE che non conosci!!! ma che sei pazza? 

Ti capita di conoscere persone su friendfeed, di star lì, a volte a cazzeggiare, a volte a parlare di cose serie, a volte a convincerli che un bb è meglio di un iphone.
E poi ti capita di conoscerle, in carne ed ossa, oltre una tastiera, oltre un avatar e ti sorprende l’affinità che hai con loro.
Ti sorprende scoprire quante cose sanno di te, la sintonia, la capacità di farti ridere.

Sono state settimane veramente difficili e ieri sera mi avete fatto tornare il sorriso, quello grande, spontaneo e sincero.

grazie a tutti

Read Full Post »

Older Posts »