Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Senza categoria’ Category

Il blackberry8900 è un cellulare fantastico, efficente, strutturato, organizzato, per certi aspetti noioso e prevedibile, esattamente come me.
Fa delle foto meravigliose, ha uno store piuttosto fornito e di conseguenza una serie di applicazioni utili da scaricare.
E’ robusto e resistente, la tastiera qwerty (fisica) può sembrare a prima vista cedevole ma assicuro che è sopravvisuta alle mie (plurime) sollecitazioni.
Non ti permette l’utilizzo si skype (ringraziamo tutti in coro vodafone), perde colpi durante la visualizzazione di filmati youtube (causa connessione gprs e non umts), non va d’accordo con il formato flash, perde colpi quando comincia a riempirsi la memoria-
Eppure è il miglior cellulare che io abbia mai avuto, non mi ha mai abbandonata nei momenti di difficoltà, anche sotto sforzo la batteria è durata tutta la giornata, ha un’ottima connessione wifi e mi sentirei di consigliarlo a tutti.

L’inq ha il pregio di essere stato un regalo, giunto con grande tempismo dopo la rottura del bb (affogato nell’alcool) e di essere in abbinamento ad una scheda h3g.
Esternamente sembra robusto e ben fatto, esiste in due versioni ma quella nera è decisamente più elegante.
Piccolo, maneggevole, con tastiera vecchio stile che compare a scorrimento.
Abituata al bb ho trovato qualche difficoltà iniziale nel tornare ad avere solo 9 tasti.
Il software interno è piuttosto limitato, presenti facebook, skype e msn di default.
L’utilizzo di facebook è semplice e immediato, effettuando l’accesso con l’applicazione apposita è possibile scattare e pubblicare foto sulla bacheca, pubblicare post e commenti in modo piuttosto facile, ricevere in tempo (non proprio) reale le notifiche.
Personalmente non amo molto facebook nè questo tipo di applicazione e per tanto l’ho utilizzata poco, preferendo un accesso tramite browser inq che ha una visualizzazione piuttosto comoda (nonostante i caratteri piccoli).
Skype è la vera rivoluzione dell’inq!!! associato il telefono ad una scheda h3g con traffico dati incluso è possibile non solo ricevere msg tramite chat ma anche ricevere (e soprattutto!!!) effettuare chiamate a costo zero.
H3g infatti mette a disposizione 600 minuti al giorno da utilizzare con skype, opzione molto utile per chi prevede di farne un uso intensivo.
Nota di demerito, però, all’applicazione in sè, molto lenta e pesante.
E’ capitato spesso di ricevere la notifica di un nuovo msg di chat eppure non riuscire a visualizzarlo prima di alcuni minuti.
La chiamata da skype a skype si sente bene e senza ritardi particolari.
La chiamata da skype a numeri fissi o cellulari soffre effettivamente di un ritardo di alcuni secondi che può risultare fastidioso.
L’applicazione per msn non l’ho mai usata quindi lascio a voi ogni possibile commento a riguardo.
Il menù è semplice e basilare, nokia-style, perchè per certi aspetti ricorda i vecchi modelli nokia.
Da segnalare la mancanza di wifi (ma visto il prezzo contenuto dell’inq si può anche stare senza), la piccolezza mostruosa dei caratteri e (nota positiva) l’accelerometro* che permette di visualizzare le pagine web in un formato più comodo ruotando lo schermo.
Riscontrato solo in un’occasione il problema del roaming dati, prontamente segnalato da un’icona sulla schermata principale.
Dopo averlo utilizzato una settimana mi pare chiaro che l’intendo di creare un socialfonino è stato raggiunto.
Da utilizzatrice di smartphones come veri e propri computer portatili ho avuto grosse difficoltà ma, mettendomi nei panni del gggiovine di turno o dell’utilizzatore senza grosse pretese probabilmente lo troveri ottimo.
Se l’obiettivo era quello di creare un telefono a basso costo che permettesse di utilizzare i socialnetwork o i servizi di messaggisti più famosi, il lavoro è stato compiuto.

*lo ammetto, l’ho “googlato” perchè non ricordo mai quante C e quante L occorrono

Annunci

Read Full Post »

cambiamenti

cambiamenti lavorativi
cambiamenti mentali
pensieri idee considerazioni

e un restyle del blog che non fa mai male

Read Full Post »

Avrei una marea di cose da fare, tra cui il tanto acclamato passaggio a wordpress, ma oggi ho preferito dilettarmi con flavorsme 

Un sito a metà tra un biglietto da visita 2.0 e un aggrgatore di feed.

Progetto carino e interessante, di facile/facilissimo utilizzo (anche per chi non ha grande dimistichezza con la tecnologia), pagina personalizzabile (entro certi limiti), di creazione praticamente immediata.

Se non ci credete potete guardare questo video che mostra la realizzazione in tempo reale.

Attualmente il sito è in versione beta e quindi è possibile inserire un numero piuttosto limitato di servizi/feed ma il creatore ha già in agenda alcune implementazioni.

Ad oggi è possibile accedere solo tramite invito, è necessario andare sul sito e lasciare la propria mail.

Nel mio caso sono bastati pochi giorni per ricevere il codice-invito via mail.

Curiosi di vedere il risultato?

ecco il mio http://flavors.me/sogliadibronzo

Read Full Post »

Prendi in mano una reflex, nuova nuova, tutta luccicosa e fiera del suo essere macchina fotografica e tu cosa fai?
principalmente 3 cose:

– scopri che esiste questa cosa fantastica che è il “fuoco manuale” (e ne abusi)
– scopri le foto in bianco e nero (e ne abusi)
– fotografi qualunque cosa ti capiti a tiro e ti senti un gran fotografo (e ne abusi)

Dopo un giorno di utilizzo della mia nuova canon sono giunta alla conclusione che probabilmente comincerò a farla dormire nel letto con me al posto del coinquilino.

Read Full Post »

Lo ammetto, sì, lo ammetto sono una disordinata cronica, a livelli mostruosi, indecenti ma stasera ho avuto un momento crisi e ho fatto pulizia nella mail.
Ho archiviato, cancellato, taggato una infinità di materiale.
Un viaggio nella memoria epistolare degli ultimi anni che mi ha portata a questa profonda conclusione: MA QUANTI CAZZO DI LAVORI HO FATTO NEGLI ULTIMI ANNI??? eccono un sintetico ma esplicativo elenco.

– cassiera/inventarista (perchè l’università non si paga da sola)
– assistente di produzione cinematografica (ovvero maltrattatemi che tanto sono pagata per quello)
– addetta casting (e quindi anche un po’ badante)
– responsabile di produzione televisiva (ovvero paracula cerca-fondi)
– presentatrice televisiva (e i filmati sono pure su youtube)
– pr (in un momento di crisi di mezza età)
– bibliotecaria
– commerciale
– organizzatrice di eventi
– selezionatrice di personale (o meglio selezionatrice di casi umani)
– insegnante di informatica (che ancora mi chiedo come)
– organizzatrice di cineforum
– coordinatrice di (fighissime) promoter

parecchi di questi anche in contemporanea….

e poi ero capace di offendermi se mi si chiedeva “ma quand’è che ti trovi un lavoro serio?”

Read Full Post »

Come tutti gli anni, munita di accredito sto vivendo dentro i cinema di Torino!

Ho chiesto anche qualche giorno di permesso a lavoro per potermi godere a pieno l’evento che negli anni ha sempre significato per me qualcosa di importante.

Domenica ho visto "Breaking Upwards" di Daryl Wein, un giovane regista (26 anni!) al suo primo lungometraggio, una storia semplice, ricca di aspetti autobiografii e ben realizzata.

I due protagonisti stanno insieme da 4 anni ma la noia nella relazione comincia a farsi sentire e decidono di provae a diventare una coppia aperta.

Come dicevo, una storia semplice ma sviluppata senza ipocrisie o melodrammi anzi, con un lieve tocco umoristico alla Woody Allen.

La regia aveva qualcosa di semplicistico e forse un po’ troppo accademico ma per un regista alla prima esperienza è stato veramente un buon lavoro.

La visione di questo film mi ha gasata, mi ha fatto pensare che c’è veramente un futuro cinematografico su cui lavorare.

MA

Ieri sera ho fatto un’ora di coda per vedere Spazio Torino, rassegna storica del festival che raccoglie i "migliori" cortometraggi realizzati da registi torinesi.

Forse sono io che sto invecchiando ma vi assicuro che ho visto veramente una marea di banalità, luoghi comuni e fintintellettualismi che mi hanno demoralizzata!!!

Sono anni che continuo a chiedermi perchè tutti questi giovani registi esordienti decidano di realizzare cortometraggi tristi, ricchi di citazioni colte, estremamente accademici o estremamente anti-accademici che pero’ alla resa dei conti non ti stan dicendo nulla!

Read Full Post »

un italia da dividere

Parlare di politica in sicilia e’ complicato per mille motivi.

Quando tua cugina, nata e cresciuta qui ti chiede “tu per chi voti?” da una parte ti scappa un sorriso dall’altra ti scende una goccia di sudore.

Cara cugina, come faccio a dirti che stiamo da due parti opposte ma abbiamo tutte e due ragione?

Io sono cresciuta al nord dove la maestra mi ripeteva sempre “se vedi qualcuno morire di fame non dargli un pesce ma una canna da pesca”

Il problema e’ che io ho sempre avuto sia la canna che il pesce mentre tu hai dovuto sempre lesinare entrambi.

Per me e’ facile votare a sinistra, credere nell’utopia del comunismo e poi sprecare senza accorgermene.

Per me e’ facile criticare un uomo che mi inganna e mi inguaia ad ogni passo, un uomo che mi ha fatto conoscere la disoccupazione e la difficolta’ di arrivare a fine mese.

Per te che vivi con una pensione minima di neanche 500 euro, in una casetta di legno in un paesino sul mare….e’ un po’ meno facile.

Per te e’ facile votare un uomo che ha inventato la social card, se per qualcuno e’ “un’elemosina” per te e’ una spesa al supermercato.

E allora in queste calde sere siciliane continuo a pensare che forse in qualche modo chi vorrebbe dividere l’italia ha ragione.

Il punto e’: non e’ il sud a frenare la crescita del nord ma e’ il nord a fermare la crescita del sud.

Finche’ costringeremo tutti a “salire al nord” per un’universita’ o un lavoro non daremo mai a questa stupenda parte d’italia la possibilita’ di crescere.

Sfruttiamo queste regioni attraverso il turismo e lasciamo qualche pesce come contentino quando invece potremmo lasciar decidere a loro come e con che ritmo svilupparsi per trovare la loro canna da pesca.

Sono di origine siciliana e ne vado fiero, spero di non aver offeso nessuno e soprattutto spero di non trovare tra i commenti accenni al problema della mafia.

La mafia c’e’ e lo sappiamo ma esula da questo mio discorso…quella e’ un’altra questione assai più’ spinosa e complessa.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »