Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘cinema’ Category

il cinema da dentro

Lavorare sui sei cinematografici mi ha insegnato tante cose.

Mi ha insegnato ad apprezzare il cibo freddo e la pasta scotta.
Mi ha insegnato a stare sveglia per una notte intera, guidando per ore o lavorando sotto la pioggia.
Mi ha insegnato a fare bene quattro cose insieme, a memorizzare tutto e ad essere paziente.
Mi ha insegnato che tutto ha un costo e che tutto si può avere gratis se chiesto nel modo giusto.
Mi ha insegnato a lavorare duramente anche 12 ore senza fiatare.
Mi ha insegnato che l’imprevisto è prevedibile e non fa cosí paura.

Ma soprattutto mi ha insegnato che bisogna sempre lavorare per priorità, che io vengo prima di tutto e che non importa quanto un’azienda sia disposta a pagarmi ma quanto a me interessi lavorare per loro.

Il cinema l’ho abbandonato perché mi avrebbe impedito di crearmi relazioni serie e durature, perché avere una famiglia sarebbe stato complicato.
Ogni tanto mi manca, ogni tanto ne avrei bisogno ma poi penso che in tante occasioni, per lui, ho dovuto mettere da parte la mia vita e sento di aver fatto la scelta giusta.

Read Full Post »

CINEMA
* Avatar non mi è piaciuto, le scene di combattimento mi fan calare il livello di attenzione
* il 3D è curatissimo ma la trama non esiste e c’è pure qualche buco di sceneggiatura
* andava visto perchè passerà alla storia…e vabbè

IO
* parlare fa bene anche se non arrivi ad una soluzione
* razionalizzo tutto e non mi godo nulla, vorrei tenere tutto sotto controllo perchè temo il vaso di pandora
* si è fatta l’ora di entrare in analisi
* voglio volermi bene
* ho comprato una pianta e non è un buon segno

MUSICA
* ci sono canzoni, che da anni,  mi fanno scendere una lacrima….
carmen consoli_blunotte
bluvertigo_always crashing in the same car (david bowie)
* ci sono canzoni, che quando le canto, fanno scendere una lascrima agli altri…
oro_vivo per lei
mina e celentano_acqua e sale
* i video li ho scelti “accazzo”

Read Full Post »


Sul treno, in viaggio per Bologna, diretta al Future Film Festival
Tra gli eventi di oggi un incontro sulla figura di Saul Bass, un grafico che ha reso i titoli di testa una vera e propria arte, l’uomo su cui si basa la mia tesi di laurea e l’uomo a cui in parte devo il mio nick e il mio blog.
L’uomo che ha reso i titoli di testa delle porte liminari, delle soglie di bronzo per facilitare nello spettatore il passaggio tra il mondo reale e il mondo filmico.

Quando guardate un film non utilizzate le prime immagini, su cui scorrono i titoli di testa, per sistemarvi sulla poltrona, spegnere il cellulare o preparare i pop corn! Sono immagini fondamentali, una chiave di lettura del film, un occhiolino strizzato alla spettatore…fidatevi di una che sull’argomento dovra’ scriverci almeno 150 pagine.

[Momento autoreferenziale e spacciuso OFF]

Read Full Post »

Qualche mese fa il digitale terrestre e’ arrivato in piemonte, la mia regione, e io ho reagito decidendo di non comprare il decoder.
Perché?non per fare l’intellettuale chic ma perché guardo la tv molto raramente, un po’ per mancanza di tempo un po’ per mancanza di programmi interessanti.
Mi limito per lo più a telefilm e a qualche trasmissione rai, il tutto compensabile con una connessione internet e lo streaming video (www.rai.tv e’ fatto molto bene).
Per quale motivo quindi avrei dovuto investire 30/40 (se non di piú) euro per un decoder digitale da piazzare vicino alla mia vecchissima tv a tubo catodico? Nessuno!
Ed ecco che il coinquilino mi propone un’ottima soluzione per guardare alcune emittenti del digitale utilizzando solo un pc e una connessione.

Si installa VLC, player video gratuito reperibile all’indirizzo http://www.videolan.org/ , disponibile per pc e per mac e si condisce con il plugin TVOSA scaricabile su http://sourceforge.net/projects/tvosa/ .

Il plugin soffre ancora di alcuni bachi e malfunzionamenti ma permette di vedere e soprattutto registrare i programmi trasmessi sul digitale.

Consigliatissimo, provare per credere.

Read Full Post »

Vi piaceva il telefilm Friends? Sí? Bene allora dovete assolutamente vedere questo nuovo telefilm in onda su Fox.
Non siamo ancora agli altissimi livelli del telefilm che ha fatto la storia degli anni novanta ma il divertimento e’ assicurato.
Convivenza, amore non ricambiato, il timido sfigato e la bella un po’ svampita, stessa formula di Friends appunto ma con risvolti e sviluppi molto carini.
Ve lo consiglio per i momenti di relax: puntate autoconclusive e risate assicurate.
Io personalmente, non avendo sky, lo guardo in streaming (in italiano) su freestreaming.eu.
Caricate la pagina, vi iscrivete al forum (gratuitamente) per poter visualizzare tutti i link, cliccate sulla puntata desiderata e si aprirà una nuova pagina.
Arrivati su Megavideo (o simili) cliccate sul pulsante rosso, chiudete il popup che quasi sicuramente si aprirà e poi cliccate sul pulsante che ormai sarà diventato verde.
Enjoy!!!

Read Full Post »

La mia (bis)nonna era una donna saggia.
Tutti i pomeriggi mi ripeteva “smettila di studiare che ci sono i ragazzi in tv”…e per ragazzi intendeva quelli di Beverly Hill 90210.
Alcuni anni dopo arrivarono quelli di Dawson’s Creek ma non riuscirono mai ad affascinarla come Brandon e Dylan.

Read Full Post »

“Cosa studi?”
“Cinema”
“Ah, ma che figo e hai visto xyz di Pinco Pallo?”
“Veramente no”
“Ma scusa, non studi cinema?”

Punto 1
Solo perche’ studio cinema non vuol dire che sono tenuta a conoscere tutta la cinematografia mondiale, emisfero boreale e australe, tutti gli autori, gli sceneggiatori, gli attori.

Punto2
Se un film é stato girato male o non mi ha colpito particolarmente, tendo a dimenicare di averlo visto.
E in generale non ricordo mai i finali e le trame, mi rimangono impresse solo le apertura (e in fatti saranno l’argomento della mia tesi)

Punto 3
Per gli esami non si guardano solo film, lo giuro! Si studia, si studia tanto e per lo più cose che con il cinema c’entrano relativamente (è l’università italiana, fatevene una ragione…io me la sono fatta)

Punto 4
Non recitiamo e non giriamo cortometraggi durante le lezioni

Punto 5
Mi affascina molto più la realizzazione che il film in sé, non a caso lavoravo nel reparto produzione.

Punto 6
Adoro i telefilm, il cinema d’animazione e i film in cui si parla poco e si vede tanto.
Non chiedetemi se ho visto l’ultimo film dei Vanzina, è dall’età di otto anni che ho smesso.

Read Full Post »

Older Posts »