Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2010

guardarsi dentro

Mi sei capitato cosí, tra capo e collo, forse nel momento più giusto o forse in quello piú sbagliato (anche se mi ripeti sempre che il giusto e sbagliato non esistono).
Un bravo psicologo direbbe che sto investendo in te la delusione di una relazione appena finita eppure…eppure continuo a pensare che in questo momento tutto mi sarei aspettata tranne incontrare una persona che mi toccasse cosí nel vivo.
Non so tutto questo dove ci porterà ma non riesco a smettere di guardarti e sentirmi battere forte il cuore.

Sono una persona ipercontrollata e iperorganizzata eppure in questa settimana ho commesso più pazzie che in tutta la mia vita.
Non ho mai voluto definire l’amore forse perché non si puó definire…so che con te sto bene e questo mi basta.

Ti voglio bene

Annunci

Read Full Post »

Ti capita che un giorno finisce una storia importante.
Sei anni insieme, una convivenza e un progetto di vita più o meno condiviso.
Senti scivolare il terreno sotto i piedi.
Ti guardi intorno e non realizzi come tutto sia cambiato in un attimo, come i problemi (piccoli e grandi) della coppia sia diventati insopportabili e insormontabili.
Lui ti guarda e ammette che il suo sentimento nei tuoi confronti è cambiato e tu..cazzo…non ti eri accorta di nulla.
Passi giornate a pensare, riflettere, analizzare perché sei una persona che ha sempre vissuto cosí, schiava della sua organizzazione mentale, con la pretesa di non potersi mai concedere il lusso delle emozioni.
Poi una mattina ti svegli, ti guardi allo specchio e realizzi che sei vittima di una scelta non tua…anche questa volta è stato lui ha decidere e a condizionarti.
Eppure…all’improvviso ti accorgi che stai provando dei sentimenti strani, “non giusti”.
Ti senti quasi sollevata, senti di poter riprendere in mano la tua vita, hai voglia di fare, di vedere, riprendi in mano i libri dell’universitá, chiusi da 8 mesi.
Il coinquilino l’ho amato e tanto, forse troppo, al punto di annullarmi a volte, al punto di accettare cose lontane anni luce dal mio essere.
E lui mi ha amata e tanto, ma era un amore con data di scadenza, ce lo siamo detti dal primo giorno, anche se ho sempre pensato che la sua testa serebbe potuta cambiare.
Arriveranno giorni difficili, dovró cercare una casa, dirlo a mia madre, sentire mille domande dagli amici comuni, fare il trasloco, rispondere alle chiamate della sua famiglia.

Ma

Oggi sto bene, mi sento viva, mi sento presente nel mondo, mi sento IO, al punto di azzardare un “mi sento felice”.
Non so dove tutto questo mi porterà ma sicuramente sarà un bel posto perchè lo avró scelto io.

Read Full Post »

fatti non pugnette

Non sono mai stata una persona impulsiva.
Ho sempre valutato, calcolato, ponderato ogni cazzo di singola scelta.
Adesso…basta!!!
Voglio fare la cosa giusta o sbagliare di brutto ma affidarmi solo al mio istinto.
Basta pensare e programmare.
Ci sono io, solo io e quello che mi fa star bene.
Ci sono io e la voglia di serenità.
Ci sono io e sono pronta a prendermela nel culo.
Ci sono io e la necessità di fare qualche follia…almeno una volta.

E riderò e piangerò e soffrirò e sbatterò la testa al muro perchè sarà difficile ricominciare tutto ma lo devo fare per me.

Se gli errori della mia famiglia mi hanno insegnato qualcosa, se non voglio ripeterli…devo volermi bene, devo mettermi al primo posto…devo vivere.
è da questa estate che non mi amo più, che non mi rispetto più, che non sono più io.

E il momento di dare una svolta, forse di prendere qualche schiaffo e qualche fregatura….ma va bene così.

Adesso mi stiro una camicia e vado a lavoro a tirare due santi…che dopo due giorni di delirio, di che cazzo sta succedendo, di non so bho…sono ufficialmente entrata nella fase incazzatura, nella fase del vaffanculo.

E va bene cosí!

Read Full Post »

non sto bene

E si vede, tanto…cazzo se si vede.

Grazie ai miei pazienti che mi abbracciano, grazie agli amici di tutti i giorni che mi sostengono, grazie agli amici 2.0 che si interessano, grazie al mio capo…grazie di cuore.

E’ stato un giorno difficile questo, sono stati giorni difficili gli ultimi e ne veranno di ancora più difficili…l’ho messo in conto.

Ma non sto bene e devo affrontare la cosa, da sola, per me.

Probabilmente non scriverò per un po’ sul blog, non risponderò a messaggi e chiamate…ho bisogno di spegnere un attimo i contatti con il mondo.

Ma tranquilli, affronteró tutto come sempre, a testa alta e con il sorriso.

So che ci siete e ci siete per me ma ci sono cose che devo affrontare da sola, devo sbattere la testa, devo cadere ed essere in grado di rialzarmi.

Read Full Post »

CINEMA
* Avatar non mi è piaciuto, le scene di combattimento mi fan calare il livello di attenzione
* il 3D è curatissimo ma la trama non esiste e c’è pure qualche buco di sceneggiatura
* andava visto perchè passerà alla storia…e vabbè

IO
* parlare fa bene anche se non arrivi ad una soluzione
* razionalizzo tutto e non mi godo nulla, vorrei tenere tutto sotto controllo perchè temo il vaso di pandora
* si è fatta l’ora di entrare in analisi
* voglio volermi bene
* ho comprato una pianta e non è un buon segno

MUSICA
* ci sono canzoni, che da anni,  mi fanno scendere una lacrima….
carmen consoli_blunotte
bluvertigo_always crashing in the same car (david bowie)
* ci sono canzoni, che quando le canto, fanno scendere una lascrima agli altri…
oro_vivo per lei
mina e celentano_acqua e sale
* i video li ho scelti “accazzo”

Read Full Post »

Che se avessi intitolato il post “san valentino di qualche anno fa” non avreste mai letto!

Odio il romanticismo finto e un po’ obbligato, di quelli che ti devono per forza aprire la portiera e pagare sempre per te.
E non si tratta di un rigurgito di femminismo, forse son solo brutte relazioni passate che lasciano qualche macchia qua e lá.
O forse solo un orgoglio cosí grande che mi fa urlare “non ho bisogno di te”.

Il romanticismo é in un msg affettuoso, in un abbraccio…basta poco ma sincero.

E al liceo, per san valentino, il fidanzatino dell’epoca, mi regalò una rosa e un anello.
Ci rimasi male, non aveva capito un cazzo, si era chiuso in uno stereotipo senza cuore.
Non mi conosceva (e dopo un anno e mezzo di frequetazione è grave): i fiori mi stan sulle balle e i gioielli oltre i 5 euro pure…che non ho manco i buchi alle orecchie io!

Due anni fa, per il mio compleanno, il coinquilino mi ha regalato un dizionario etimologico (e giú tutti a ridere adesso)…e io ho pianto…aveva capito tutto di me.

Read Full Post »

del perchè la gente è stupida

Non lo so, davvero, ditemi voi perché io non capisco.

Read Full Post »

Older Posts »